Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
August 21st, 2017
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Copertina Maddalena

Fondazione Museo dello Shoah ed esuli giuliano-dalmati condividono la memoria delle rispettive tragedie

Testimonianze toccanti, un approfondimento sulle tragedie che hanno colpito la comunità ebraica e l’italianità giuliano-dalmata durante la Seconda guerra mondiale, la condivisione di queste sofferenze nel riconoscimento delle rispettive peculiarità: emozioni forti ha insomma provato il folto pubblico convenuto lunedì 29 maggio alla Fondazione Museo della Shoah di Roma in occasione della presentazione di “Maddalena ha gli occhi viola” (Comunicarte, Trieste 2016) della giornalista Rosanna Turcinovich Giuricin. La lettura di alcuni brani del libro ha immediatamente ben delineato il trauma che rappresentò per gli ebrei italiani la promulgazione delle leggi razziali, avvenuta nel...
2 Capo Kamenjak

Le spiagge più belle della Croazia: l’Istria e l’alto Adriatico

Dall’Isola Rossa a Capo Kameniak, da Cres a Losini fino alla spiaggia di baska, nell’isola di krk. In Istria sono morbide e fertili, le colline. È difficile quindi puntare l’obiettivo solo su mare, litorali e spiagge, senza allargare l’inquadratura allo scenario che le precede. Vallate lussureggianti, paesaggi rossi di terra, bianchi di rocce e verdi di boschi rigogliosi caratterizzano l’Istria. E le istantanee sono nitide, perché a pulire l’aria è il vento, che qui corre veloce e si porta via nebbie e calure umide La costa, ricca di insenature, delinea a ovest un basso litorale cui fa eco l’area costiera che guarda al Quarnaro e le isole. La descrizione continua...
Storia 2016 750x450 1

Sabato 27 maggio a Gorizia l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia al Festival internazionale della Storia

Nell'ambito di “Italia mia”, tema prescelto dal prestigioso Festival internazionale della Storia di Gorizia èStoria 2017 (25-28 maggio), Coordinamento Adriatico, l’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia (A.N.V.G.D.) e l'Associazione delle Comunità Istriane saranno presenti, in due diverse sessioni, sabato 27 maggio. Dalle ore 16:30 alle ore 18:00 presso l’Aula Magna del Polo Universitario Santa Chiara in via Santa Chiara 1 avrà luogo il panel “Sì com’a Pola presso del Carnaro, ch’Italia chiude e suoi termini bagna” il cui titolo riprende il celebre riferimento dantesco (Inferno, Canto IX, 113-114). Già Dante Alighieri nella Divina...
Rosanna Turcinovich Giuricin1

Presentazione del libro “Maddalena ha gli occhi viola”

Lunedì 29 maggio, alle ore 18 nella sede del Museo della Shoah, di via Portico d'Ottavia, 29, il  Comitato di Roma di ANVGD, insieme alla Comunità ebraica di Roma, all'Associazione dei Giuliani nel mondo e di quella dei Triestini e Goriziani di Roma, organizza la presentazione del libro "Maddalena ha gli occhi viola", della giornalista e scrittrice Rosanna Turcinovich Giuricin, di Rovigno. Durante una sua trasferta in Canada, Rosanna conosce una donna straordinaria, ebrea, Miriam, la quale le racconta la sua storia. La vita di Miriam, unica sopravvissuta della sua famiglia dal campo  di Auschwitz, " spazia dal bel mare di Trieste alle distese della Slovacchia, agli orizzonti del...
Parlamento

Resoconto sul debito nei confronti degli Esuli

Si presenta in allegato una sintesi sui Beni e diritti dei cittadini italiani nei Territori ceduti alla Jugoslavia ai termini del Trattato di Pace di Parigi; Trieste, dicembre 2000 e riguardante il debito che l’Italia ha nei confronti degli Esuli Giuliano-Dalmati, recemente ripreso nella discussione sul Documento di Economia e Finanza tenutasi a fine aprile in Parlamento. Allegato: DEBITO_ITALIA FederEsuli, 16 maggio 2017      
Roma Finalmente La Casa Del Ricordo 9467

Penultimo appuntamento del ciclo “Conversazioni sulla cultura nelle terre Adriatiche”

Il 17 maggio, alle ore 17.30 presso la Casa del Ricordo, Via san Teodoro, 72,  si terrà il penultimo appuntamento del ciclo  “Conversazioni sulla cultura nelle terre Adriatiche” a cura di Ester Capuzzo, docente di Storia contemporanea   all’Università La Sapienza di Roma, su "I divorzi fiumani". Da una brillante commedia di due scrittori triestini, Lino Carpinteri e Mariano Faraguna, lo spunto per raccontare la vicende dei divorzi dichiarati a Fiume  prima dell’annessione nel 1924 della città all’Italia. ANVGD Comitato di Roma, 15 maggio 2017
16 1

Foibe e aquila bicipite di Fiume: ancora ignoranza sulla storia del confine orientale

Ancora una volta spiace riscontrare l’ignoranza che caratterizza la storia delle terre dell’Adriatico orientale dalle quali sono stati costretti ad andarsene sotto la pressione delle persecuzioni nazionalcomuniste di Tito 350.000 esuli istriani, fiumani e dalmati. Stavolta lo svarione è stato effettuato dal solitamente competente storico americano Robert Kaplan, il quale per una visita a Fiume si è affidato a Giacomo Scotti, che sulle rive del Carnaro non ci è nato, bensì vi è giunto assieme ai cosiddetti “monfalconesi” per aiutare Tito a costruire il socialismo reale e colmare i vuoti lasciati nelle fabbriche dagli operai italiani autoctoni che avevano invece compreso il...
Storia Di Fiume

“Fiume: una storia esemplare per l’Europa del futuro” A proposito del recente libro di Giovanni Stelli “Storia di Fiume” ed. Biblioteca dell’immagine

L'Associazione per la Cultura Fiumana Istriana e Dalmata nel Lazio, con il patrocinio della Società di Studi Fiumani, presentano al Senato della Repubblica, Istituto Santa Maria in Aquiro - Sala ISMA martedì 23 maggio 2017 Roma - piazza Capranica, 72 - ore 17,30, il volume "Storia di Fiume". Ne parleranno on. Luciano VIOLANTE - magistrato già Presidente della Camera - prof. Giuseppe PARLATO - storico e docente all' Università degli studi internazionali di Roma dr. Paolo SCANDALETTI - giornalista e scrittore *presente l'autore prof. Giovanni Stelli - presidente della Società di Studi Fiumani saluto di apertura Sen. Aldo Di Biagio modera l'incontro dr. Marino Micich (direttore Archivio...
Istarska

«L’italiano sia obbligatorio nelle scuole croate»

Il Consiglio della Minoranza nazionale italiana della Regione Istriana, riunitosi a Rovigno mercoledì 5 aprile, ha scritto una lettera al Ministero croato della Pubblica Istruzione (e per conoscenza ai deputati istriani al Sabor) con la richiesta di reintrodurre l’italiano come materia obbligatoria nelle scuole croate delle Città e dei Comuni bilingui della Regione. Si tratterebbe in pratica di tornare ai tempi della Jugoslavia, quando la lingua di Dante era materia obbligatoria nelle scuole croate degli allora grandi Comuni bilingui di Pola, Rovigno, Parenzo e Buie (non in quelli di Pisino, Albona e Pinguente). Nei primi anni ’90, con la nascita della Repubblica di Croazia e la...
1cc741f1

Il Trattato di pace riletto settant’anni dopo

Si è svolta nel pomeriggio dell’8 aprile alla Camera di Commercio della Venezia Giulia a Trieste la seconda delle quattro conferenze su Il Trattato di pace di Parigi settant’anni dopo. Aspetti giuridici, politici e diplomatici di un diktat, organizzate dall’Unione degli Istriani e dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con l’Iniziativa Centro-Europea, con il patrocinio del Comune di Trieste e della CCIAA.  Il prof. Giuseppe de Vergottini, presidente di Coordinamento Adriatico, ha definito senz’altro punitivo il trattato, poiché derivante da una resa incondizionata che rendeva l’Italia un paese perdente, il quale aveva attenuato con la cobelligeranza...