Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
October 20th, 2017
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Logo Regione Toscana

Risposta della Vicepresidente della Giunta Regionale della Toscana

Si pubblica la risposta della Vicepresidente della Giunta Regionale della Toscana al Presidente della Federazione delle Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati. Rispondiamo alla Vostra datata 31 luglio, non appena gli Uffici della Regione sono divenuti completamente operativi, sottolineando in primo luogo che si tratta di una questione di non piccola importanza, su cui riteniamo doveroso e utile fare chiarezza. Come è noto, il progetto, in corso proprio in questi giorni, nasce dalla volontà del Consiglio Regionale, pienamente recepita dalla Giunta e attuata dall'Assessorato alla Cultura. Non è un inizio per la Regione Toscana, che fin dal 2005, primo anno di...
Image

Università Popolare, Renzo Codarin eletto vicepresidente

Renzo Codarin è il nuovo vicepresidente dell’Università Popolare di Trieste: lo ha eletto all’unanimità, su proposta del consiglio di amministrazione, il consiglio direttivo dell’ente, convocati in sedute straordinarie dopo la recente scomparsa di Manuele Braico. «Una nomina nel segno della continuità e nel ricordo di un amico vero – afferma il presidente dell’Università Popolare di Trieste, Fabrizio Somma – per portare avanti, fino alla conclusione del mandato, il dialogo tra esuli e rimasti come lo avevamo fin qui condotto con Manuele Braico, in piena condivisione con Renzi. Codarin, delegato in cda della Federesuli. Un dialogo costruito da relazioni personali prima che...
Logo Anvgd Colori

La Regione Toscana ignora i testimoni delle Foibe e dell’Esodo giuliano-dalmata

Ha suscitato perplessità nella comunità degli esuli istriani, fiumani e dalmati la scelta della Regione Toscana di affidare esclusivamente all’Istituto Storico della Resistenza la formazione dei docenti nell’ambito della Summer school svoltasi in questi giorni come preambolo ad un Viaggio del Ricordo che insegnanti ed alunni svolgeranno nei luoghi delle Foibe e dell’Esodo il prossimo febbraio. Lungi da noi mettere in dubbia l’onestà intellettuale dei relatori, anche se ha destato sconcerto trovare il nome di studiosi che non hanno fatto mistero delle loro tesi giustificazioniste riguardo i massacri delle foibe compiuti dai partigiani nazionalcomunisti di Tito. Già a Milano...