Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
July 23rd, 2017
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

L’Italia e l’Adriatico nel Codice URBINAS GRAECUS 82 del secolo XI

Codice URBINAS GRAECUS

L’Italia e l’Adriatico del secolo XI come vengono rappresentate nel Codice Urbinas Graecus 82 conservato presso la Biblioteca Apostolica Vaticana.
È il più antico Codice cartografico dell’opera tolemaica che ci sia pervenuto.
Ritorna all’indice
In esso, come si potrà constatare anche nelle successive schede che accompagnano i documenti tolemaici più antichi, la parte relativa alla sponda orientale dell’Adriatico risulta quasi sempre mal delineata e scarsamente corredata a livello toponomastico ed iconografico nelle tavole SESTAE dedicate all’Italia, caratteristiche queste che si ripetono pressoché identiche, pur in mezzo a variazioni di disegno e di contenuto anche nei codici latini.
Nella carta spicca in alto a destra, la scritta ILLIRIDIS DALMATIE PARS ad identificare le aree territoriali comprese tra la parte orientale dell’Adriatico e il mondo danubiano. La penisola istriana figura cartografata, nel punto di congiunzione tra le due pagine del Codice, come un tozzo aggetto che si protende verso il mare.
Alquanto particolare e poco vicino alla realtà è l’ingolfatura a forma triangolare attribuita all’alto Adriatico che risente in modo particolare degli errori tolemaici.


-