Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 19th, 2018
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Category Archive for: ‘News’

Zidov Bambara

Seconda guerra mondiale: il salvataggio degli ebrei in Jugoslavia e Dalmazia

Erano circa 78 mila gli ebrei che vivevano nei territori dell'allora Regno di Jugoslavia quando il 12 aprile 1941 i nazisti entrarono a Belgrado. La maggior parte fu vittima dell’Olocausto, ma alcune migliaia si salvarono grazie all’esercito italiano. Un libro ricostruisce la vicenda.  30/10/2017 -  Diego Zandel Durante la Seconda guerra mondiale, nelle zone della ex Jugoslavia occupate da italiani e tedeschi, gli alleati croati ustascia di Ante Pavelić non furono certo inferiori per ferocia ai nazisti nei confronti degli ebrei (e dei serbi e dei rom). Anzi, in taluni casi – escluso l’uso dei forni crematori – furono peggiori. I massacri erano tali che allo scopo di...
Saftich Bettiza

Enzo Bettiza e la “Nazione dalmata”

Nel volume edito dal Centro di Ricerche Storiche di Rovigno Enzo Bettiza e la "Nazione dalmata" (CRSR, Rovigno 2017), Dario Saftich ha saputo scrupolosamente descrivere, attraverso la vita e le opere di Bettiza, una Dalmazia, o meglio la realtà di Spalato e Zara tra le due guerre mondiali ed il periodo bellico, che purtroppo non esistono più. Bettiza è stato senza dubbio un grande scrittore e giornalista di fama europea, l’ultimo grande autore dalmato di lingua italiana, perfetto conoscitore del mondo slavo e latino che per secoli si sono mescolati e influenzati a vicenda lungo tutto il litorale dell’Adriatico orientale. Anche se esule, in seguito alle ben note vicende della...
02 2017 La Voce Di Fiume Ok

La Voce di Fiume 02/2017 è online

Gentili lettori della Voce di Fiume, il giornale è on line, ma non sappiamo quando potremo inviarvi il cartaceo. I finanziamenti continuano a non arrivare, nonostante le promesse. Siamo qui a fare un ulteriore sforzo per mantenere i contatti con i Fiumani e con gli amici che ci seguono da tempo. Nel numero 2 della Voce del 2017, troverete il resoconto di quanto è stato detto al Raduno di Montegrotto. Le novità legate alla riforma statutaria, i libri presentati, le proposte dei consiglieri, e tante notizie di quanto viene fatto, in particolare nel rapporto con i nostri concittadini di Fiume. In attesa che la situazione economico-finanziaria si assesti, ci impegnano ad informarvi...
CA 4 2017

Il nuovo numero del bollettino “Coordinamento Adriatico”

L'Associazione Coordinamento Adriatico ha pubblicato il numero 4/2017 del proprio bollettino, disponibile online: http://www.coordinamentoadriatico.it/wordpress/wp-content/uploads/2017/05/CA-04-2017.pdf  
Presensentazione Corsa Del Ricordo 2

Presentata la V corsa del Ricordo: si correrà domenica 4 febbraio

Stamattina la Sala della Giunta del Coni, all’interno del Palazzo H di Roma, è stata presentata alla stampa la V Edizione della Corsa del Ricordo in calendario il prossimo 4 febbraio. Al vernissage hanno preso parte autorità sportive, delle istituzioni politiche e dell’Esercito, che quest’anno sarà al fianco dell’organizzazione. La manifestazione-evento organizzata da Asi, che è certamente molto di più di un semplice di una gara sportiva. In quattro anni ha saputo conquistarsi un posto importante nel panorama podistico della Capitale, portando al via, nell’edizione 2017, quasi 1000 runners molti dei quali giunti anche da fuori Roma. Previsti due percorsi, uno...
FoibaBasovizza

Roma, il Comune porta gli studenti sui luoghi delle Foibe

Il Campidoglio, per la prossima primavera, sta organizzando per gli studenti delle scuole medie e superiori due viaggi della memoria. Il primo, nell'ambito di un progetto denominato «Il dramma del confine orientale tra foibe ed esodo» porterà i ragazzi, accompagnati dal sindaco Virginia Raggi, in Venezia Giulia, Istria e Pola, si terrà entro la prima metà di marzo (presumibilmente dal 12 al 15 marzo). Con il secondo, denominato «Storie di luoghi della memoria: Fossoli e il parco nazionale della pace», entro la seconda metà di aprile (date indicate 9-11 aprile) gli studenti potranno visitare Fossoli, Sant'Anna di Stazzema e Casale di Monte Sole Marzabotto. Cinquantadue gli studenti...
Cadaveri Foibe

Foibe, Mattarella nomina Giuseppe Comand commendatore

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito l'onorificenza di commendatore al merito della Repubblica, a Giuseppe Comand, 97 anni, l'ultimo testimone oculare - da Vigile del fuoco ausiliario - al recupero dei corpi degli italiani infoibati. Roma, 15 gennaio 2018 Fonte: Presidenza della Repubblica   "L'orrore è lavare la tuta di chi si calava nella foiba piena di corpi" La testimonianza inedita di un militare. Nel '43 collaborò con le squadre di recupero.  di Fausto Biloslavo (Il Giornale -...
MLH Logo

Mailing List Histria: il bando del concorso 2018

BANDO DI CONCORSO 2018 PER LE SCUOLE ELEMENTARI E MEDIE SUPERIORI 16° Concorso della Mailing List Histria (ML HISTRIA) In occasione del 18° anniversario della sua fondazione, 14 aprile 2000 - 14 aprile 2018  la Mailing List HISTRIA con il patrocinio dell'Associazione dei Dalmati Italiani nel Mondo e dell'Associazione per la Cultura Fiumana, Istriana e Dalmata nel Lazio bandisce un concorso articolato in due sezioni A e B SEZIONE A - CONCORSO 'MAILING LIST HISTRIA' A questa sezione del concorso sono invitati a partecipare gli allievi delle Scuole Italiane e i ragazzi che frequentano le Comunità degli Italiani che hanno sede in Croazia e Slovenia che...
PoterePopolareCopertina

Il “potere popolare” in Istria (1945-1953)

  Il “potere popolare” in Istria (1945-1953) di Orietta Moscarda Oblak è stato pubblicato dal Centro di Ricerche Storiche di Rovigno nel 2016 nell’ambito della collana Monografie (XIII). Il volume analizza la costruzione del “potere popolare”da parte del nascente regime comunista jugoslavo nella complessa realtà istriana nel periodo che va dal 1945 al 1953. L’attenzione viene rivolta al complesso dei cambiamenti politici, sociali ed economici introdotti nell’area istriana con il passaggio all’amministrazione jugoslava, che coincise con l’instaurazione e l’organizzazione di un nuovo potere politico e civile. La ricerca si concentra su alcuni importanti...
Cotituzione

Non si potè votare il 2 giugno 1946

Il 2 giugno 1946 Trieste, Gorizia, Pola, Fiume e Zara furono estromesse dalle urne Pubblicato su Il Giornale d’Italia Si sono celebrati in questi giorni i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana (primo gennaio 1948), nella quale dovrebbero riconoscersi tutti gli italiani. L’Assemblea Costituente che la redasse venne eletta contestualmente al referendum istituzionale del 2 giugno 1946, sui cui esiti aleggiano da tempi vari dubbi, poiché parecchi sostengono che il risultato sia stato falsato a favore dell’opzione repubblicana. Solamente in tempi recenti si è messo in risalto che a quell’importantissimo appuntamento elettorale, che vedeva il...