Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
March 23rd, 2017
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

La strada lunga un anno

Strada Lunga Un Anno

Regista: Giuseppe De Santis
Attori principali: Eleonora Rossi Drago, Massimo Girotti, SIlvana Pampanini, Gordana Miletic, Bert Soltar, Antun Vrdoljak
Località: Istria e Dalmazia Anno: 1958
Genere: Commedia

Trama

Iun piccolo e poverissimo paese di montagna sembrano non esserci speranze per il futuro. Manca il lavoro e non ci sono soldi per alcun tipo di impresa. Un giorno, però, uno degli abitanti del villaggio, Guglielmo, che ha moglie e figli ma non ha un lavoro per provvedere loro, ha un’idea: dare comunque inizio alla costruzione di una strada che colleghi il paese al mare. In poco tempo tutto gli abitanti del paese sono in fermento e molti altri accorrono per partecipare al lavoro, ritenendolo autorizzato dal Comune. Quando però scoprono che la strada è un’iniziativa di Guglielmo, all’entusiasmo subentra la delusione. Uno strano vagabondo, soprannominato “Chiacchiera” però rasserena gli animi e convince tutti che ha ragione Guglielmo: quando la strada sarà finita, qualcuno pagherà. Ma gli ostacoli da superare sono molti. I contadini protestano per l’espropriazione della terra e il sindaco minaccia di far interrompere i lavori con la forza. Quando interviene la polizia e arresta gli uomini per uso improprio di esplosivi, sono le donne a dare inizio alla protesta. Gli uomini vengono scarcerati e il sindaco, visto che il Governo non è disposto a sovvenzionare i lavori, è costretto a dimettersi. Il nuovo sindaco, che era il vecchio maestro elementare, dopo molte indecisioni si schiera a favore dei suoi concittadini e si trova il modo di ottenere i soldi per costruire la strada. Si devono far pagare le tasse a quanti, appellandosi a privilegi feudali, non le hanno mai versate. Per il paese inizia un’epoca nuova.

Scheda tecnica

Nel 1958 Giuseppe De Santis realizza il film “La strada lunga un anno”. Il progetto, scritto da De Santis insieme, tra gli altri, ad Elio Petri, Gianni Puccini e Tonino Guerra, trova finanziamenti dalla Jadran Film e viene girato anche in Istria e in Dalmazia.L’ambientazione è quella di un paese immaginario che all’origine doveva essere dell’Italia meridionale.Il film era prodotto dalla Jadran film, fu candidato al premio Oscar, ma in Italia furono in pochi a vederlo.