Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
February 17th, 2019
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Risiera San Sabba

La rabbia di Toth: Magazzino 18 deve andare in tutti i teatri

Scocciato per quanto leggo ed entusiasmato da quanto sento ecco una mia dichiarazione.

Vigliaccheria e pigrizia mentale sono le due caratteristiche eminenti della borghesia intellettuale italiana, preoccupata sempre di salvare la poltrona e priva di ogni slancio di novità che non siano certificate come “politicamente corrette”. Per questo il nostro paese è impantanato culturalmente e politicamente in un passato che lo soffoca.
Lo spettacolo di Simone Cristicchi, presentato in questi giorni al “Rossetti”, il teatro triestino custode di grandi tradizioni innovative, dal titolo “Magazzino 18″, sta incontrando difficoltà ad essere recepito dai direttori artistici di altri teatri, ancora convinti – per ignoranza e paura – che l’argomento dell’esodo degli italiani dall’Istria, da Fiume e dalla Dalmazia sia un tabù da rispettare, chinando la fronte nella polvere dell’ignavia, una “cosa di destra”.
L’esito dello spettacolo a Trieste e il suo enorme successodi pubblico, le critiche positive della stampa locale – non certo conformista, come ben sa chi conosce Trieste – l’adesione alla rappresentazione delle autorità cittadine, l’entusiasmo del presidente del “Rossetti, il triestino sloveno Milos Budin, uomo di sinistra, amico della verità storica e animato da un profondo desiderio di pacificazione e di ricomposizione della memoria, dovrebbero fugare in ogni mente lucida e rispettosa della libertà dell’arte ogni timore di strumentalizzazione politica.
Animo, direttori artistici d’Italia, un pò di coraggio! Se volete portare nei teatri un rèfolo di aria fresca e vederli di nuovo pieni…

Lucio Toth

Roma, 23 ottobre 2013

L’Osservatore Adriatico