Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
April 27th, 2017
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Stornelli

Lo stornello, di evidente importazione dall’Italia centrale (Toscana e Lazio), fornisce un supporto comunicativo ancora oggi molto apprezzato soprattutto per il particolare, caratteristico clima di competizione canora.
Il clima di “gara di canto” soprattutto quando il cantore è accompagnato a chitarra o fisarmonica è normalmente un accompagnamento semplice con accordi sul tradizionale tempo in 2/4 che spesso e volentieri, nelle strofe più incisive, si trasforma in valzer (quindi con un tempo ternario) o viceversa, alternato ad un cambio di velocità. Questo clima di sfida canora è ben riscontrabile soprattutto negli stornelli di Gallesano e Dignano anche se molti stornelli provengono da Pirano, Montona, Buie, Verteneglio, Torre e Villanova.

Io canto li storneli chi ne so mile

Io canto li storneli chi ne so mile
chi ne sa più di me si afaci avanti.

Pasegi non pasegi pasegi invano
se frugherai le siole serà ‘l tuo dano.

E vestite di nero se t’ho lasiato
ma dentro la tua barcheta t’ho già remato.

Quando che amavo te ne amavo cento
facevo l’amor con te per pasà ‘l tempo.

Amico del buon vino sempre son stato
e de le bele done sempre amato.

Questa se la contrada ma de la Tofe
questo se l’ano che se ciapa cope.

Puoi fare inamorare ma a la folìa
voglio più bene a te che la mama mia.

Andemo a dormi che se mesanote
vi prego salutare ‘l mio primo amore.
Afaciati al balcone ma se ci sei

Afaciati al balcone ma se ci sei
dami un bichiere d’aqua ma se ce l’hai.

Ma se non hai de l’aqua dami del vino
e se non hai del vino dami un bacino.

A volte in sta contrada ma c’era un fiore
ora ce so un castelo abandonato.

Afaciati al balcone o riciolona
dopo la mezanote a l’aria buona.

Co paso per sta via mi dole il cuore
la mula se contenta ma i suoi non vuole.

Amore amore amore cosa m’hai fato
m’hai fato inamorare poi m’hai lasiato.