Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
August 24th, 2017
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Mittelfest

Mittelfest: Novecento di Fornasaro nella nuova Europa

L’Europa del Novecento adriatico, proclamata dalla politica e dall’economia, era speranza, sogno, destinata a pochi privilegiati, personaggi illuminati che avevano saputo guardare avanti. Oggi con l’allargamento dell’Unione Europea alla Croazia che ne diventa il ventottesimo membro, si chiude una pagina di storia con tanti protagonisti comodi e scomodi ma non si placa, per fortuna, quella spinta propulsiva che ha reso possibile tutto ciò. Un punto di vista particolare, nell’osservazione di quanto stava accadendo, l’hanno avuto senz’altro gli scrittori che, grazie ad una particolare sensibilità e alla capacità di ipotizzare il futuro hanno descritto possibili scenari ma ne...
6 Luglio

ANVGD-Istria: un progetto per l’Europa

ANVGD-Istria: un progetto per l'Europa L’entrata della Croazia nell’UE il primo luglio 2013 apre nuovi scenari nel nostro mondo di frontiera. Alcuni episodi segnano queste giornate altalenanti tra la festa e le previsioni dei visionari che riflettono su possibili dissesti. Il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Ha poca importanza perché le cose, comunque, evolvono oltre le nostre aspettative, semplicemente succedono. Abbiamo seguito e segnalato due momenti distinti, nei giorni scorsi, che messi però in relazione, danno il segno dei tempi e meritano di essere commentati insieme. Il primo è stata la consegna del Premio Fulvio Tomizza a Ivan Nino Jakovcic il 28 giugno a Trieste...
Maria Pasquinelli

È mancata a Bergamo Maria Pasquinelli

È mancata nel pomeriggio di ieri a Bergamo, Maria Pasquinelli. A marzo aveva compiuto cent'anni. Maestra di scuola, ha saldato la sua vita ad un episodio tragico della storia Giuliano-dalmata. Il 10 febbraio 1947, aveva sparato al generale de Winton a capo della guarnigione di Pola per protestare contro la decisione delle grandi potenze di cedere l'Istria alla Jugoslavia di Tito. Processata e condannata a morte dal tribunale del Governo Militare alleato di Trieste, s'era vista commutare la pena in ergastolo. Dopo 18 anni di galera le era stata concessa la grazia, che accetto' per poter accudire la sorella. Il suo morto se lo portava sulle spalle - aveva dichiarato - non aveva mai chiesto...
GRUPPOal Parlamento

L’ANVGD al Parlamento europeo: una nuova realtà dietro l’angolo

Dopo sessant’anni dall’esodo di centinaia di migliaia di Italiani dalle terre dell’Adriatico orientale, l’Unione Europea ricompatta una realtà riportando Istria, Fiume e Dalmazia in quell’ambito comunitario che da sempre le appartiene. A ribadirlo durante due giornate di incontri a Strasburgo su invito del Parlamento Europeo, una delegazione dell’ANVGD (una ventina i partecipanti provenienti da varie regioni italiane), guidata dal Presidente Antonio Ballarin. Diversi i momenti che hanno segnato la visita, promossa dall'eurodeputato Carlo Fidanza (Fratelli d'Italia-Ppe), che ha chiesto la partecipazione del vice presidente ungherese del Parlamento Europeo Laszlo Surjan, della...

Delegazione ANVGD al Parlamento Europeo di Strasburgo

Nel quadro delle iniziative promosse dal Parlamento Europeo volte ad illustrare le modalità di funzionamento degli organi di governo dell’Unione Europea – rivolte in particolare ad associazioni, fondazioni, rappresentanze di enti locali – una qualificata delegazione dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, guidata dal suo Presidente Antonio Ballarin, parteciperà a Strasburgo il 2 e 3 luglio ad una “due giorni”, il primo dei quali dedicato alla conoscenza degli aspetti istituzionali dell’Assemblea parlamentare, il secondo alle vicende storiche della Venezia Giulia e della Dalmazia nel Novecento, dagli eccidi delle Foibe ad opera del regime jugoslavo al dramma...

Croazia in Europa: per gli esuli prosegue un cammino comune

Per le maggiori associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati, l'entrata della Croazia in Europa è un nuovo inizio, ma con ormai alle spalle un passato ben diverso da quello delle rivendicazioni e delle, tragedie risalenti alla Seconda guerra mondiale. Tutti i principali leader della “galassia” esule hanno infatti ricordato che, negli ultimi vent'anni, molto è stato fatto per ricongiungere un popolo sparso e ormai non più così diviso. Ma ora è il momento delle nuove frontiere europee, come ricordato ieri dal presidente dell'Anvgd, Antonio Ballarin, che in una nota faceva riferimento a quello che è “un evento storicamente e giuridicamente positivo, perché cancella...
PremioTomizza

Premio TOMIZZA A Ivan Nino Jakovcic e alla sua idea d’Istria in Europa

La prolusione affidata a Maurizio Tremul Ivan Nino Jakovčić, praticamente una leggenda. Amato e contrastato dentro e fuori il suo partito, la DDI, così come si conviene ad un politico in grado di prendere decisioni radicali, di proporre, inventare, tornare sui propri passi. Innovativo e passionale ma soprattutto alla testa, primo Inter pares, di un movimento-partito che ha decretato conclusa la lunga scia della seconda guerra mondiale in Istria. Ma soprattutto l'uomo che ha contribuito a traghettare la Croazia, e quindi la sua Istria, in Europa. Per tutte queste ragioni ad una manciata di giorni dalla realizzazione di un sogno - l'allargamento dell'UE in queste terre oggi 1.mo luglio...

Esuli e l’entrata in UE della Croazia

La nota del Presidente ANVGD, Antonio Ballarin Per gli Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati l'entrata della Croazia nell’Unione Europea rappresenta un evento storicamente e giuridicamente positivo, perché cancella l'ultima frontiera che separava dall'Europa le loro terre natali e che all'Europa occidentale sono sempre appartenute culturalmente fin dalle epoche più antiche. Si chiude così definitivamente un ciclo nefasto di odi e di inimicizie, che per il popolo istriano, fiumano e dalmata ha trovato il suo culmine nei massacri delle Foibe, nell'oppressione del regime di Tito, nell'Esodo di 350.000 italiani, svuotando del 90% una regione pacificamente abitata da millenni dalla sua...
Tavolarotonda

Incontro SEMPRE FIUMANI, porte aperte su una nuova realtà

Quante parole servono per descrivere tre giornate d’incontri? SEMPRE FIUMANI, la manifestazione che ha voluto verificare il desiderio del ritorno nella propria città, così com’era stato chiesto negli ultimi anni, con insistenza, ad ogni Raduno, si è chiusa con soddisfazione di tutti. Esuli e residenti a Fiume, insieme hanno dato vita ad un esperimento, riuscito. E questo basterebbe, poche parole sarebbero sufficienti per chi era presente e si porta dentro la soddisfazione di aver toccato con mano una diversa dimensione del dialogo e della condivisione. Ma per tutti quelli che da più o meno lontano, hanno seguito l’avvenimento col pensiero, le parole da spendere sono tante. Lo...

Grazie Miur! Chi semina raccoglie

Finalmente la scuola italiana ha preso coscienza della universalità umana del tema dei confini e delle appartenenze, spesso confliggenti, del mondo contemporaneo. Scegliendo come traccia per il tema di Italiano lo splendido brano di Claudio Magris "Non c'è viaggio senza che si attraversino frontiere..." - nel quale si ricorda espressamente l'esodo degli italiani dalla Venezia Giulia e dalla Dalmazia al termine delle II guerra mondiale, vissuto come esperienza diretta dallo scrittore triestino e dalla moglie fiumana Marisa Madieri - il MIUR ha voluto sottolineare l'estrema attualità del dramma degli esodi e delle frontiere, che spesso sono costati "sacrifici di sangue", come un viaggio...