Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
July 16th, 2018
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

CopeSilvia

Presentazione di “Silvia va in collegio”

Il Comitato di Trieste della Società Dante Alighieri, nell’ambito dei Salotti della Dante, presenta venerdì 25 maggio alle ore 17:30 presso la sede della Lega Nazionale di Trieste (via Donota, 2 – III piano) il racconto semi-autobiografico di Ines Argia de Vescovi “Silvia va in collegio” (Forum Editore, Udine 2017).

Interventi di Fulvio Salimbeni (Presidente comitato provinciale Dante Alighieri) e Antonella Riem, curatrice del volume e figlia dell’autrice.

Si tratta di un omaggio alla figura di Ines Argia de Vescovi, insegnante, educatrice, donna di cultura, il volume propone un racconto semi-autobiografico, accompagnato da fotografie e documenti dell’epoca. La protagonista, Silvia, alter ego dell’autrice, entra come educanda nel Collegio San Demetrio di Zara e presto apprende la terribile notizia della prematura morte dell’amata madre: la sua è una storia di dolore ma anche di crescita interiore, descritta con forza narrativa autentica grazie a un linguaggio vivace e immediato. Il libro trova un suo ideale corrispondente in Parole come foglie, parole da sfogliare. Luigi Riem e il suo tempo(Udine, Forum 2010), dedicato al marito, il poeta Luigi Riem, assieme al quale Ines Argia è stata ispiratrice e protagonista della realtà culturale regionale, in una vita intensa dedicata da entrambi alla famiglia, all’insegnamento e alla formazione dei giovani, alla crescita sociale e culturale della città e della provincia di Pordenone.

Ines Argia de Vescovi (Rovigno d’Istria, 1919 – Pordenone, 2011) è orfana di guerra. Dopo il diploma al Collegio San Demetrio di Zara, nel 1942 consegue a Roma la laurea in Lettere. Dichiarata profuga da Rovigno d’Istria, nel 1950 si trasferisce con il marito Luigi Riem a Pordenone dove lavora come docente di lettere formando intere generazioni alla letteratura e alla cultura, al pensiero aperto e critico nonché alla responsabilità etica e civile.