Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
September 20th, 2018
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

IstituzionieGG

Le istituzioni e la Grande guerra: resoconto del convegno

In occasione del convegno Le Istituzioni e la Grande Guerra, organizzato presso la Prefettura di Trieste lunedì 18 giugno per celebrare il centenario della Prima Guerra Mondiale, si è scelto di cogliere l’opportunità di considerare, sotto molteplici prospettive, i punti di intersezione tra gli eventi bellici e le Istituzioni. Aprono i lavori, con i loro indirizzi di saluto, il Prefetto di Trieste Annapaola Porzio, il Presidente della Corte dei Conti Angelo Buscema, l’Avvocato Generale dello Stato Massimo Massella Ducci Teri ed il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Salvatore Farina. Dopo un’ottima contestualizzazione del tema e un chiarimento delle finalità di questo...
Ts311

Una festa per Trieste italiana

Il dibattito per istituire una “festa di Trieste” si è inizialmente posto in continuità con il nostalgismo di Maria Teresa e di tutto ciò che ha rappresentato la dominazione austriaca in queste terre. Gli indubbi vantaggi economici dovuti alla sovrana assolutista illuminata ed allo sviluppo del porto di Trieste come principale sbocco al mare di un impero vanno tuttavia contestualizzati. Agevolazioni tariffarie esorbitanti per battere la concorrenza dei porti dell’Europa settentrionale e faraonici investimenti infrastrutturali per collegare lo scalo giuliano con la Mitteleuropa sono stati le fondamenta per costruire artificiosamente uno stato di benessere economico ed una...
IstituzionieGG

Le Istituzioni e la Grande Guerra

Trieste, Palazzo della Prefettura LUNEDÌ 18 GIUGNO 2018 Inizio Lavori Ore 9.30 Presiede e coordina Alessandro Pajno Presidente del Consiglio di Stato Indirizzi di Saluto Annapaola Porzio Prefetto di Trieste Angelo Buscema Presidente della Corte dei Conti Massimo Massella Ducci Teri Avvocato Generale dello Stato Salvatore Farina Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Relazioni Prof. Guido Melis (Università di Roma, La Sapienza) “Il linguaggio normativo nella Grande Guerra” Prof. Giuseppe de Vergottini (Università di Bologna) “Stato di guerra e assetto dei poteri costituzionali” Generale di Brigata Fulvio Poli “Lo Stato Maggiore dell’Esercito...
Lngma

La Lega Nazionale ai tempi del Governo militare alleato

Presentazione del Volume a cura dell'autore Ivan Buttignon; interventi del Presidente Paolo Sardos Albertini e del Dott. David Di Pauli Paulovich.
TitiniTrieste

Le tragiche giornate di maggio

Il 1° maggio 1945 Tito vince la “corsa per Trieste”: deportazioni, infoibati e stragi in tutta la Venezia Giulia   Bandiere tricolori, canti patriottici, reduci della guerra, partigiani che hanno fatto la Resistenza e ragazzi sfilano per le strade di Trieste il 5 maggio 1945: raffiche di mitra, morti, fucilate, feriti, urla pronunciate in una lingua straniera e la folla che fugge pongono fine a questa rivendicazione di italianità, di libertà e di democrazia. Sembrava una manifestazione come tante altre di quelle che si succedevano in quei giorni in Italia, ma l’esito è tragico e unico nel suo genere perché l’evento ha luogo nel capoluogo della Venezia Giulia, una...
Erminia Dionis

La fuga dagli assassini di Norma e il riscatto grazie ad ago e filo

Erminia Dionis, amica d’infanzia della Cossetto, nel 1946 scappò da Visinada a Trieste. E qui da decenni crea abiti da sogno con l’aiuto di apprendisti speciali. di Micol Brusaferro - 15/04/2018 TRIESTE Una lunga storia di sacrificio e dedizione al lavoro, un impegno ventennale nel volontariato, e una vicenda personale travagliata segnata dalla violenza della seconda guerra mondiale e dal dramma dell’esodo. C’è questo e molto altro nella vita di Erminia Dionis Bernobi, classe 1946, che proprio oggi festeggerà i suoi 87 e domani riceverà in Municipio la medaglia bronzea assegnatale dal Comune in segno di riconoscenza per l’impegno profuso nel sociale. Costretta a...
FoibaRossaTrieste

Presentazione a Trieste del fumetto “Foiba rossa” dedicato a Norma Cossetto

Avrà luogo venerdì 13 aprile alle ore 17:30 presso la sede dell’Associazione delle Comunità Istriane in via Belpoggio 29/1  la presentazione a Trieste del fumetto “Foiba rossa. Norma Cossetto, storia di un’italiana” (Ferrogallico, Milano 2018). Interverranno l’autore Emanuele Merlino, il giornalista e inviato di guerra Fausto Biloslavo (Il Giornale), Renzo Codarin (Presidente del CDM), David Di Paoli Paulovich (Presidente Comunità Istriane), Davide Rossi (Associazione Coordinamento Adriatico) e Paolo Sardos Albertini (presidente Lega Nazionale); il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, aprirà i lavori portando un saluto istituzionale. Presentato in anteprima alla...
ManifestazioneBasovizza

Giornata del Ricordo 2018: le iniziative del Comune di Trieste

Il seguente Pdf contiene il programma ufficiale delle manifestazioni promosse dalle associazioni patriottiche e degli esuli istriani, fiumani e dalmati in collaborazione con il Comune di Trieste in occasione della Giornata del Ricordo 2018: Giorno Ricordo_2018_Trieste
FoibaBasovizza

Roma, il Comune porta gli studenti sui luoghi delle Foibe

Il Campidoglio, per la prossima primavera, sta organizzando per gli studenti delle scuole medie e superiori due viaggi della memoria. Il primo, nell'ambito di un progetto denominato «Il dramma del confine orientale tra foibe ed esodo» porterà i ragazzi, accompagnati dal sindaco Virginia Raggi, in Venezia Giulia, Istria e Pola, si terrà entro la prima metà di marzo (presumibilmente dal 12 al 15 marzo). Con il secondo, denominato «Storie di luoghi della memoria: Fossoli e il parco nazionale della pace», entro la seconda metà di aprile (date indicate 9-11 aprile) gli studenti potranno visitare Fossoli, Sant'Anna di Stazzema e Casale di Monte Sole Marzabotto. Cinquantadue gli studenti...
Cotituzione

Non si potè votare il 2 giugno 1946

Il 2 giugno 1946 Trieste, Gorizia, Pola, Fiume e Zara furono estromesse dalle urne Pubblicato su Il Giornale d’Italia Si sono celebrati in questi giorni i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana (primo gennaio 1948), nella quale dovrebbero riconoscersi tutti gli italiani. L’Assemblea Costituente che la redasse venne eletta contestualmente al referendum istituzionale del 2 giugno 1946, sui cui esiti aleggiano da tempi vari dubbi, poiché parecchi sostengono che il risultato sia stato falsato a favore dell’opzione repubblicana. Solamente in tempi recenti si è messo in risalto che a quell’importantissimo appuntamento elettorale, che vedeva il...