Centro di Documentazione Multimediale della Cultura Giuliana Istriana Fiumana Dalmata
May 26th, 2017
+39 040 771569
info@arcipelagoadriatico.it

Archive: Posts

Uto Ughi

Uto Ughi suona a Treviso per i 70 anni dall’Esodo

La sera di lunedì 27 marzo, al Teatro Mario del Monaco di Treviso, il violinista di fama mondiale Uto Ughi, accompagnato al pianoforte da Andrea Bacchetti, ha tenuto un concerto per ricordare i 70 anni dal Trattato di pace e dall’Esodo. L’iniziativa è stata promossa dal Comitato provinciale di Treviso dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, con il patrocinio del Comune di Treviso, che ha concesso gentilmente il teatro, e della Regione del Veneto, in collaborazione con il Comitato di Treviso della Croce Rossa Italiana e da Asolo Musica. Sotreva Treviso, Crich Corner, Confcommercio e Roll-line TM Technology hanno sostenuto l’evento. Uto Ughi ha accettato di venire a Treviso essendo molto vicino agli esuli, in quanto i suoi genitori erano originari di Pirano. Il nonno medico abitava a pochi metri dalla piazza intitolata a Giuseppe Tartini (Pirano 1692 – Padova 1770) dove si trova la statua del grande musicista e compositore. Per Ughi la musica è un linguaggio universale che va oltre le divisioni e punta dritto all’animo e alle persone. Il maestro ha eseguito musiche di Ludwig van Beethoven (Sonata per violino e pianoforte n. 5 in fa maggiore, op. 24 La Primavera), Giuseppe Tartini (Sonata in Sol minore Il trillo del Diavolo), Camillo Sains-Saens (Havanaise, op. 38; Introduzione a Rondò Capriccioso, op. 28) e Pablo de Sarasade (Carmen Fantasy, op. 25).

Ughi ha suonato con un Guarnieri del Gesù del 1744, il violino di Nicolò Paganini.

L’Arena di Pola, 6 aprile 2017